Palermo Sustainability Jam 2014

Palermo Sustainability Jam – Novembre 2014

La seconda Palermo Service Jam sta per arrivare!

Questa volta sarà incentrata sul tema della sostenibilità e si svolgerà a Palermo tra il 21 e il 23 Novembre.

Come sempre saremo parte di una comunità globale, costituita da un centinaio di città sparse per i cinque continenti, che per 48 ore progetterà sullo stesso unico tema. Partiremo da un tema comune per progettare soluzioni sostenibili per il futuro della nostra città e comunità.

Questa volta ad aprire le danze sarà una mini-conferenza che si svolgerà il 21 Novembre dalle 9:00 alle 13:00. Si parlerà di sostenibilità sociale, culturale, economica ed ambientale. Quattro ospiti di eccezione ci porteranno esempi concreti su cui riflettere che speriamo servano d’ispirazione per la fase progettuale. Come ben sapete a noi non piace chiaccherare, a noi piace fare, quindi dopo il breve intervento dei nostri relatori terremo un workshop che mira alla mappatura delle problematiche chiave relative alla sostenibilità a Palermo, inclusa un’analisi degli attori che attualmente lavorano in questo campo localmente.

Poche ore ma intense per creare le basi della nostra prima Palermo Sustainability Jam, che inizierà alle 18:00, il 21 Novembre e terminerà alle 20:00 del 23 Novembre. La Jam darà vita a 48 ore di service design, progettazione co-partecipata, e prototipi di soluzioni per una Palermo più sostenibile.

Dettagli Conferenza

 

Palazzo dell Aquile
Sala delle Lapidi
Piazza Pretoria, 1
Palermo
21 Novembre
9:00 – 13:00

Registrazione obligatoria: palermosostenibile.eventbrite.com

Dettagli Jam

 

Moltivolti
Via Mario Puglia, 21
Palermo
Apertura: 21 Novembre ore 18:00
Chiusura: 23 Novembre ore 20:00

Registrazione obligatoria: palermosusjam.eventbrite.com

Speaker

 

Jonas Piet
Rotterdam – Paesi Bassi
inwithforward.com
Esperto di design di servizi, con competenze nei settori pubblico, privato e sociale. Ha progettato servizi con amministratori pubblici, attori di teatro, giovani senza tetto, ed anziani isolati. Nel 2013 Jonas è diventato socio fondatore di InWithForward, un impresa sociale che crea e testa nuovi servizi e comunità. Al momento lavora a Vancouver e Amsterdam, su progetti per famiglie con debiti e persone con disabilità.

Alessandro Pirani
Bologna – Italia
cogruppo.it
futurefoodinstitute.org
Esperto di innovazione con un PhD in politiche urbane, quando non improvvisa ai fornelli si occupa di design di servizi e politiche innovative nella giustizia, nel governo locale, nelle nuove tecnologie e nel food. E’ partner della società di consulenza organizzativa c.o. gruppo e policy analyst per il Milan Center for Food Law and Policy, iniziativa di frontiera tra EXPO2015, Camera di Commercio di Milano e Regione Lombardia. E’ membro del board del Future Food Institute, ente non profit attivo nell’elaborazione di progetti innovativi tra imprenditorialità e alimentazione. Di notte, sogna di fare il civic hacker, e di vivere connettendo intelligenze.

Guglielmo Apolloni
Berlino – Germania
schoolraising.it
Design Thinker e della comunicazione con clienti profit e non profit, trai quali la Camera di Commercio Italiana per la Germania. Ma anche imprenditore sociale con School Raising, la prima piattaforma italiana di crowdfunding per le scuole, con Mitosis, co-working Berlinese a “conduzione casuale”, e con S-cambia Cibo. Sperimenta processi di valorizzazione della creatività diffusa, ossia quella capacità progettuale di cui tutti noi siamo dotati.

Adriana Santonocito
Catania – Italia
orangefiber.it
Nata a Catania, ha seguito un corso triennale in Fashion Design presso lʼAfol Moda di Milano, specializzandosi in materiali tessili innovativi e nuove tecnologie per la moda. Co-founder e CEO di Orange Fiber srl, impresa basata sul riciclaggio di biomasse agrumicole per la realizzazione di tessili innovativi trattati con nanotecnologie, utili alla creazione di capi funzionali a rilascio cosmetico, di cui ha seguito personalmente la fase di ricerca e sviluppo, con la collaborazione del Politecnico di Milano.

Autore: Marzia Aricò

Jammers