Palermo Service Jam 2014

logo_service_jam

«Perché una Jam a Palermo?»

La prima Jam a giungere nella nostra città è stata la Palermo Service Jam del marzo 2014: un vero e proprio esperimento.

Un esperimento per tanti motivi.

Perché si trattava della prima volta in cui un simile evento giungeva a Palermo, perché gli organizzatori non si conoscevano di persona ma solo virtualmente, in quanto di base in 4 città diverse, e non avevano mai lavorato insieme e soprattutto perché la Jam è di per sé un evento complesso da organizzare che ha presentato non poche sorprese in itinere.

Dopo avere jammato in giro per l’Europa abbiamo pensato fosse doveroso portare questa realtà anche a Palermo. La risposta ricevuta è stata superiore ad ogni più rosea prospettiva: sono arrivati palermitani da Londra e da Milano, siciliani, sardi, piemontesi, campani. Persino una molisana.

Si sono riuniti esperti di grafica, business, ingegneria, fisica e persino un medico.

La Palermo Service Jam 2014 è svolta a due passi da uno dei quartieri più antichi e rappresentativi della città, Ballarò, e ha saputo entusiasmare i 30 partecipanti che dal 7 al 9 marzo 2014 hanno scelto di trascorrere 48 ore a ideare e prototipare nuovi servizi lasciandosi ispirare dal tema rimasto a lungo segreto: un cubo.

È stato un fine settimana intenso per tutti quello della Palermo Service Jam 2014: intenso per noi organizzatori e soprattutto per i jammer. Intenso ma allo stesso tempo divertente e anche estremamente formativo; un evento che una delle partecipanti a questa prima Jam di Palermo, Roberta Pellegrino, ha deciso di raccontare ai futuri jammer.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
16
17
20
25
27
28
30
36
35
38

Il risultato della Palermo Service Jam 2014 per noi è stato entusiasmante.

Siamo lieti di essere riusciti a contribuire in qualche modo alla creazione di una piccola comunità di persone tanto diverse tra loro che condividono la voglia di unire le forze per dar vita a una Palermo migliore.

Palermo, così, è entrata a far parte delle 120 e più città che ogni anno sono impegnate con la Global Service Jam, un format globale che unisce insieme persone dalle più svariate competenze allo scopo di progettare una nuova generazione di servizi.

Perché una Jam a Palermo?

Perché proprio la Palermo Service Jam 2014 ha dimostrato che si può parlare di service design anche a due passi da Ballarò, che ci si può divertire immaginando allo stesso tempo servizi per migliorare la città che, insomma, in questa città si possono fare un sacco di belle cose.

E tu cosa aspetti a diventare un jammer? 🙂

Raggiungici sui nostri social network per non perderti l’opportunità di partecipare ai prossimi eventi che organizzeremo!